II Domenica d’Avvento – Anno B

<p value="<amp-fit-text layout="fixed-height" min-font-size="6" max-font-size="72" height="80">Mc 1, 1-8Mc 1, 1-8

<p class="has-drop-cap" value="<amp-fit-text layout="fixed-height" min-font-size="6" max-font-size="72" height="80">Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio. Come sta scritto nel profeta Isaìa: «Ecco, dinanzi a te io mando il mio messaggero: egli preparerà la tua via. Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri», vi fu Giovanni, che battezzava nel deserto e proclamava un battesimo di conversione per il perdono dei peccati. Accorrevano a lui tutta la regione della Giudea e tutti gli abitanti di Gerusalemme. E si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. Giovanni era vestito di peli di cammello, con una cintura di pelle attorno ai fianchi, e mangiava cavallette e miele selvatico. E proclamava: «Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo».Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio. Come sta scritto nel profeta Isaìa: «Ecco, dinanzi a te io mando il mio messaggero: egli preparerà la tua via. Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri», vi fu Giovanni, che battezzava nel deserto e proclamava un battesimo di conversione per il perdono dei peccati. Accorrevano a lui tutta la regione della Giudea e tutti gli abitanti di Gerusalemme. E si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. Giovanni era vestito di peli di cammello, con una cintura di pelle attorno ai fianchi, e mangiava cavallette e miele selvatico. E proclamava: «Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo».

<p class="has-drop-cap" value="<amp-fit-text layout="fixed-height" min-font-size="6" max-font-size="72" height="80">Siamo già alla seconda tappa fondamentale del nostro percorso: oggi il Vangelo ci propone una delle figure centrali della storia cristiana, quel Giovanni Battista cugino del Signore Gesù. È il primo personaggio che l’evangelista Marco ci presenta all’inizio del suo Vangelo, mostrandoci tutta la forza di spirito di quest’uomo unico, il più grande dei nati da donna. Egli è quel messaggero che secoli prima il profeta Isaia aveva annunciato, colui che avrebbe preparato la via all’avvento del Messia salvatore. La gente accorre attorno a questa figura, come oggi accorre attorno a chi mostra la potenza dell’Altissimo nella santità di vita: non tutti avranno capito subito che cosa stava succedendo o Chi era lì lì per arrivare, ma Giovanni con la potenza dello Spirito Santo mai si stanca di proclamare la venuta del Signore e di battezzare chiunque lo volesse. Per preparare i cuori al Signore non serve chissà che: basta agire secondo la Sua volontà, tuffandosi a piene mani nella sua potenza.Siamo già alla seconda tappa fondamentale del nostro percorso: oggi il Vangelo ci propone una delle figure centrali della storia cristiana, quel Giovanni Battista cugino del Signore Gesù. È il primo personaggio che l’evangelista Marco ci presenta all’inizio del suo Vangelo, mostrandoci tutta la forza di spirito di quest’uomo unico, il più grande dei nati da donna. Egli è quel messaggero che secoli prima il profeta Isaia aveva annunciato, colui che avrebbe preparato la via all’avvento del Messia salvatore. La gente accorre attorno a questa figura, come oggi accorre attorno a chi mostra la potenza dell’Altissimo nella santità di vita: non tutti avranno capito subito che cosa stava succedendo o Chi era lì lì per arrivare, ma Giovanni con la potenza dello Spirito Santo mai si stanca di proclamare la venuta del Signore e di battezzare chiunque lo volesse. Per preparare i cuori al Signore non serve chissà che: basta agire secondo la Sua volontà, tuffandosi a piene mani nella sua potenza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...